REGOLAMENTO DEL TORNEO

1. Il Torneo di calcio a 5 si svolgerà sul campetto in erba sintetica della Parrocchia di San Giuseppe Operaio a partire da Venerdì 02.06.2017 e terminerà con la finalissima di Domenica 02.07.2017.

2. Sono ammesse un numero massimo di squadre fino al raggiungimento delle 24 unità. A discrezione del Comitato l'inserimento di nuove squadre.
Sono state invitate Squadre delle Parrocchie di: Santissima Trinità, Borgotrebbia, Santa Teresa, Sant’Antonio e Caorso.

3. La formula del Torneo sarà resa nota e comunicata a tutti i Referenti delle squadre non appena il Comitato avrà sotto mano la documentazione delle squadre iscritte. In linea di massima si procederà con sei gironi all'italiana da quattro squadre e fasi finali ad eliminazione diretta (nella fase a gironi in caso di parità di punti si guarderanno prima gli scontri diretti, poi miglior difesa, infine lancio monetina). È garantita la presenza del Cucchiaio di Legno.


4. Le schede d'iscrizione dovranno pervenire al C.O. (direttamente al responsabile Federico Labrini, o al suo vice Paolo Quaglioni) tassativamente entro e non oltre Domenica 28/05/2017, pena la NON ammissione della squadra stessa al Torneo.

5. A partire da Lunedì 29.05.2017 sarà attivato il sito ufficiale del Torneo: www.torneosgo.it, nel quale potrete immediatamente consultare le rose delle squadre ed il calendario delle partite stilato (nel limite del possibile) in base alle indicazioni che fornirete voi responsabili all'interno della scheda d'iscrizione.

6. Le pagelle verranno stilate di tutte le partite delle Fasi Finali e del CDL. Si preavvisa che le stesse verranno redatte con toni scherzosi e non offensivi, si invitano quindi i giocatori a leggerle con simpatia ed autoironia.

7. Il Torneo si svolgerà durante i seguenti giorni della settimana: Lunedi, Giovedì, Venerdì e Domenica. Gli orari e le date definitive saranno rese note contestualmente alla pubblicazione del calendario. Non sono assolutamente ammesse modifiche al calendario, salvo fatti eccezionali o istituzionali. Le date della Fasi Finali non potranno assolutamente subire modifiche per cui si riportano di seguito:
-Domenica 25 Giugno - Quarti
         -Venerdì 30 Giugno - Semifinali
-Domenica 2 Luglio - Finale

8. E' fissato in n.12 il limite dei giocatori iscritti in una squadra e non sono ammesse aggiunte di giocatori alla Lista Originale, una volta consegnata la documentazione d'iscrizione. Gli unici casi ammessi sono: l’infortunio del
portiere o del giocatore che non ha mai messo piede in campo e l'aggiunta di un giocatore nel caso una squadra non riesca a raggiungere il numero minimo per scendere in campo, previo accordo con il Giudice Sportivo e con la squadra sfidante (tali operazioni  saranno effettuabili solamente durante la fase a gironi e solamente previo accordo con il G.S. Marco Bongiorni; dalle fase finali in poi sarà a discrezione dell’intero C.O. valutare eventuali sostituzioni). Ogniqualvolta che capitasse una delle seguenti situazioni, il C.O. provvederà a stilare un comunicato che verrà pubblicato nella apposita sezione sul sito.

9. Ogni squadra può essere composta liberamente fino ad un numero massimo di n.12 giocatori. È fissato a 3 il numero massimo di giocatori tesserati in campo contemporaneamente: di questi 3, 2 potranno essere tesserati fino alla 1° categoria e 1 fino all’Eccellenza. È considerato “non tesserato” qualunque giocatore che non giochi in alcuna categoria dilettantistica, dalla Terza Categoria in su. Paragonata all’Eccellenza sarà la serie C2 di calcetto, e a livello giovanile la Berretti e la Primavera). Per tutte le squadre non ci sarà alcun vincolo interno/esterno. Il Comitato si riserva il diritto di respingere l'iscrizione di squadre che non rispettano il presente articolo.

10. La quota d'iscrizione è fissata in € 150 a squadra. Non sarà necessario fare alcuna tessera assicurativa. Ci sarà la possibilità di richiedere l'emissione di una ricevuta per donazione alla parrocchia per il costo d'iscrizione pagato dallo sponsor. Coloro che necessitano di averla dovranno compilare l'apposito modulo e consegnarlo al Comitato tassativamente entro e non oltre la chiusure delle iscrizioni e raccolta quote.


11. Ogni gara si svolgerà sulla scorta di due tempi da 25’ ciascuno più recupero se necessario. Per ogni sfida il Giudice Sportivo Marco Bongiorni designerà un arbitro e, compatibilmente con la disponibilità dei giovani – un assistente. Si ricorda a tutti la massima correttezza e collaborazione.
Durante le fasi finali del torneo verranno designati solamente arbitri tesserati F.I.G.C. per garantire un livello di arbitraggio più alto alla manifestazione. Al fine di garantire un corretto comportamento, consono ad un ambiente parrocchiale, nello specifico ad un oratorio, sarà prevista la partecipazione di supervisori che coadiuveranno l’arbitro e il C.O. nella gestione delle gare.

12. Il Comitato Organizzativo fa riferimento direttamente al Presidente Federico Labrini e al suo vice Paolo Quaglioni (e in caso di assenza alla figura del Giudice Sportivo Marco Bongiorni e del Responsabile dell’Area Tecnica e del campo Simone Giannotti), e ai membri dell'organizzazione. Per qualsiasi chiarimento e prima di qualunque domanda, si consiglia di prendere visione dell’organigramma dirigenziale del Torneo, al fine di rivolgersi al responsabile appropriato.

Alcune precisazioni tecniche sul nostro Regolamento e su quello del giuoco del calcetto F.i.g.c. che verrà applicato:

• Tutte le punizioni sono "calci di punizione diretti" salvo in caso di retropassaggio volontario al portiere che non può ricevere con le mani nemmeno da rimessa laterale
• Le rimesse laterali si eseguono con i piedi con la palla ferma sulla linea laterale o fuori
• Il tempo massimo per immettere la sfera in gioco da rimessa dal fondo e rimessa laterale è di 5 secondi (i calci d'angolo vengono considerati a parte)
• E’ permessa ai giocatori la scivolata anche per contrasto
• Il tempo di recupero per ogni frazione di gioco è a discrezione del direttore di gara
• Sarà possibile chiedere un “time-out” a partita per ogni squadra dalla durata di 1’ min.
• Il portiere effettuerà rimessa da fondo con le mani dalla propria area a qualsiasi parte del terreno di gioco
• E' possibile fare goal da qualsiasi posizione all'interno del terreno di gioco, compreso il calcio d'angolo
• Non è possibile fare goal direttamente (quindi senza deviazioni da parte di un qualsiasi giocatore) da rimessa dal fondo e da rimessa laterale
• NB: Viene inserita la regola dei 5 falli per tempo -----> tiro libero. Ovvero per ogni tempo di gioco  dal sesto fallo subito in avanti la squadra ha diritto ad effettuare il cosiddetto tiro libero. Il conteggio viene azzerato a fine primo tempo.
• Durante il tiro libero, il portiere può muoversi liberamente per tutta la propria area; a differenza del calcio di rigore nel quale il portiere dovrà rimanere con i piedi sulla linea di porta fino al momento del tiro. In entrambi i casi, i giocatori di entrambe le squadre dovranno posizionarsi dietro l'ipotetica linea del pallone
• Un giocatore che viene espulso durante una gara lascia il terreno di gioco e la propria squadra con un giocatore in meno per 5 minuti; poi si ritornerà in parità numerica. La partita successiva potrà comunque scendere in campo. In caso però di espulsione diretta sarà combinata una ammenda di euro 10,00 alla squadra di appartenenza.
• La bestemmia sarà punita con l’immediata espulsione e con una ammenda di euro 30,00 alla squadra di appartenenza. La gara successiva il giocatore NON potrà scendere in campo. Comportamenti recidivi potranno comportare l’esclusione definitiva dal Torneo.
• Episodi di violenza o contestazione eccessiva NON saranno assolutamente tollerati. Chi dovesse rendersene pessimo protagonista sarà immediatamente allontanato dalla partita e perderà il diritto a partecipare ad ogni eventuale altra gara del torneo. La sua squadra subirà una ammenda di euro 50,00.
• Ammonizioni per proteste/contestazioni comporteranno per il giocatore sanzionato l’abbandono della partita per 5’ lasciando la propria squadra con un giocatore in meno (cartellino azzurro).
• Al quinto cartellino azzurro incassato da una squadra in tutta la manifestazione verrà combinata una sanzione di euro 30,00.
• Il pallone utilizzato sarà del tipo N°4 con rimbalzo controllato.
• Al decimo gol di scarto la squadra avversaria ha il diritto di schierare un giocatore in più in campo fino alla fine della gara (valido solo durante la fase a gironi).
• I cambi dovranno essere effettuati obbligatoriamente a gioco fermo, a centrocampo dove risiede l'arbitro, sia il giocatore che entra che quello sostituito. Esenti da questo saranno ovviamente i giocatori infortunati.
• La gestione del campo, che sarà affidata all'ufficio tecnico (Responsabile dell’area tecnica e del campo Simone Giannotti) prevede che nel rettangolo di gioco vi entrino solamente i giocatori iscritti alla squadra, il referente se non facente parte dei primi, il dirigente accompagnatore (da segnalare nella scheda d'iscrizione), l'arbitro e l'assistente qual ora vi fosse.
• E' tollerato un ritardo massimo di 15 minuti. Dopodiché la partita verrà persa a tavolino (10-0) salvo in caso di diversi accordi con il C.O. e la squadra sfidante
• Il numero minimo di giocatori per disputare una gara è fissato a 4 unità. Se una squadra si presenta con 3 o meno giocatori, la partita sarà persa a tavolino e la squadra perdente dovrà versare nelle casse della tesoreria un ammenda pari a euro 30,00.
• È vietato l’uso delle scarpe con i tacchetti, in caso di trasgressione il giocatore sarà passibile di un ammenda di euro 10,00 (al verificarsi di forte maltempo sarà il comitato a comunicare la possibilità di utilizzare scarpe con i tacchetti).
• Prima di ogni partita dovrà essere compilata da ogni squadra una distinta - per il conteggio dei giocatori tesserati in campo, dei falli e per le pagelle - da presentare a bordo campo all’arbitro e all’assistente.
• Prima di ogni gara, entrambe le squadre faranno una preghiera a centrocampo.
• La gestione delle ammende sarò affidata alle decisioni del Giudice Sportivo Marco Bongiorni che tramite comunicato stampa segnalerà le eventuali sanzioni pecuniarie, le stesse andranno consegnate al Giudice Sportivo Marco Bongiorni o al Responsabile del Torneo Federico Labrini o al suo vice Paolo Quaglioni. Tutto il ricavato delle multe sarà devoluto nelle casse di sua eccellenza il Parroco Don Stefano Segalini.       



  Il Presidente del C.O.
(Federico Labrini)
                                                                                                                                                          

 

© 2023 by Name of Site. Proudly created with Wix.com